Provincia

La Provincia di Salerno è un variegato ed ampio territorio si estende su una superficie di ben 4.918 km². Affaccia a sud-ovest sul Mar Tirreno, confina a nord-ovest con la provincia di Napoli, a nord con la provincia di Avellino e ad est con la provincia di Potenza. Comprende ben 158 comuni.

Campania Provincia

 

Salerno sorge dove la valle dell’Irno sfocia verso il mare, in una zona naturalmente pianeggiante che nasce dai pendii dei monti Lattari e dei monti Picentini. La città si pone dunque proprio al centro delle due grandi costiere campane: a nord l’aspra e scoscesa costiera Amalfitana (parte meridionale della penisola sorrentina, patrimonio UNESCO), a Sud la selvaggia costa del Cilento. Alle spalle delle zone costiere amalfitane si sviluppa il fertile Agro Nocerino Sarnese. A nord della piana c’è la zona dell’Alto e Medio Sele ai confini con la verde Irpinia.

Proseguendo verso est troviamo la piana del Sele o di Paestum, oltre la quale sorgono le vaste aree del Cilento e del vallo di Diano, territori prevalentemente montuosi e verdeggianti a lungo rimasti isolati dai principali flussi di traffico a causa della loro particolare posizione geografica, naturalmente poco accessibile. Ciò ha solo contribuito a conservare intatta la splendida natura locale e il particolare paesaggio, tanto da essere dichiarati parco nazionale e patrimonio UNESCO.

Un susseguirsi di verde, blu, montagna, pianura. Un incredibile e variegato ecosistema. Un vivace bacino di cultura, storia e tradizione eterogenea. Questo ed altro è la splendida Provincia di Salerno.

Photo by Anna Izzo

A guardar giù, al golfo di Salerno, a sud-est, in un giorno turchino, a veder la scura costa del tutto rocciosa, le chiare rocce montane, torna in mente Ulisse, ed è come ricuperare un perduto sé, mediterraneo, anteriore a noi.
David Herbert Lawrence