“Superpomodoro”: tra innovazione scientifica e tradizione mediterranea

Le linee guida dell’Istituto Nazionale della Nutrizione parlano chiaro. Per una sana alimentazione consumare quotidianamente vegetali di 5 colori: blu/viola, verde, bianco, giallo/arancio e rosso. Ogni colore è collegato alla presenza di determinati componenti nutraceutici e la loro sinergia è importante per avere i migliori effetti protettivi e preventivi. Un vero e proprio stile alimentare volto a migliorare la qualità della vita ed a prevenire l’insorgenza di numerose patologie.

Ma cosa è la Nutraceutica?

Nutraceutica è un neologismo sincratico da “nutrizione” e “farmaceutica” e si riferisce allo studio di alimenti che hanno una funzione benefica sulla salute umana. Il termine è stato coniato dal Dr. Stephen DeFelice nel 1989.

Gli alimenti nutraceutici vengono comunemente anche definiti alimenti funzionali o “alimento-farmaco”, ovvero un alimento salutare che associa a componenti nutrizionali selezionati per caratteristiche quali l’alta digeribilità e l’ipoallergenicità, le proprietà curative di principi attivi naturali di comprovata e riconosciuta efficacia.

alimentazione-sana

Menu